Appassionato del proprio lavoro, curioso di confrontarsi con i più giovani ma allo stesso tempo gentile e molto disponibile, Franco Fasano ha calamitato l'attenzione degli alunni della Pascoli durante l'incontro dei giorni scorsi, conclusosi con i giovanissimi in fila per farsi autografare i diari scolastici... continua a leggere


Centinaia di persone, fra cui molti studenti, in corteo a Grosseto per lo sciopero per il clima globale, lanciato dalla sedicenne svedese Greta Thumberg per chiedere ai potenti di tutto il mondo di mettere il piedi politiche che rispettino di più l’ambiente. Il corteo, partito alle 9:00 dalla Cittadella dello studente, ha attraversato corso Carducci per poi finire in piazza Dante. Moltissimi gli slogan scritti su striscioni e cartelli.

Anche le scuole del comprensivo hanno partecipato alla manifestazione.

IN TIME - Short film (Global Strike For Future)

Filmato realizzato dalla scuola primaria di Via Anco Marzio

I ragazzi della Pascoli in piazza per manifestare per il clima


Il progetto potenziamento di lingua inglese si realizza ATTRAVERSO DUE ATTIVITA': LETTORATO con insegnante madrelingua durante le ore curricolari Coinvolgimento ed ampliamento dell’offerta formativa della lingua inglese rivolto agli alunni di tutte le classi delle scuole primarie nell’Istituto in orario curricolare. CORSO EXTRACURRICOLARE con insegnante madrelingua: Coinvolgimento ed ampliamento dell’offerta formativa della lingua inglese rivolto agli alunni delle classi IV e V delle scuole primarie dell’Istituto in orario extracurricolare. I progetti hanno come compito principale la capacità di proiettarsi nello spazio sempre più esteso della comunicazione e dell’interscambio, cercando di creare delle reali occasioni di uso della lingua inglese come mezzo di comunicazione in modo appropriato e dinamico, esercitandosi nella conversazione con un interlocutore madrelingua. L’alunno potrà quindi sviluppare un potenziamento della lingua inglese in modo da affrontare uno scambio dialogico con una madrelingua in modo del tutto naturale.


Il progetto Multe “virtuali” è ideato e promosso dalle associazioni del Tavolo disabilità del Forum provinciale del Terzo Settore, in collaborazione con il Comune di Grosseto e la Provincia, per sensibilizzare i cittadini sull’importanza del rispetto delle norme che garantiscono a tutti l’accessibilità stradale, anche ai disabili o a chi ha condizioni di difficoltà temporanea di spostamento, come invalidi, anziani, mamme con passeggini o carrozzine.E' rivolto a tutti gli alunni delle classi V delle scuole primarie dell'Istituto.

Vedi Attività delle classi V


Per il secondo anno consecutivo l’Istituto Comprensivo GR2, nell’ottica di una continuità tra le ultime classi della scuola primaria e le classi della scuola secondaria, propone una rassegna di film per ragazzi. Il progetto, a cura della prof. Maria Elena Angeletti nell’ambito delle ore di potenziamento di Educazione Musicale, avrà quest’anno il titolo Music Movies, con film di argomento musicale adatti a due distinte fasce di età: IV e V scuola primaria e prima scuola secondaria, con la cadenza di un film al mese; i restanti film per le classi II e III della scuola secondaria. L’appuntamento è in Aula Magna il giovedì - alle 16.30 per la fascia dei più piccoli, alle 15.00 per le altre classi - fino a tutto il mese di maggio.

Vedi locandina


La Multiculturalità è il rapporto di Amore (ἀγάπη) tra i Popoli del Mondo, tradotto in amicizia. L’educazione multiculturale, che si attuerà nelle SCUOLE ITALIANE attraverso il progetto internazionale multikulturalità AMCM, nell’anno scolastico 2017-2018 è un processo che permea tutti gli aspetti delle pratiche non solo della Scuola, ma in tutti gli ambiti territoriali, affinché le politiche e l'organizzazione possano garantire i massimi livelli di successo scolastico per tutti gli studenti. Esso aiuterà gli studenti a sviluppare un positivo concetto di sé, fornendo la conoscenza delle storie, culture, e ai contributi di gruppi diversi. Si proporrà a tutti gli studenti di lavorare attivamente verso l'uguaglianza strutturale in organizzazioni e istituzioni, fornendo le conoscenze, le disposizioni e le competenze.

Viaggio di istruzione a Malta


L’atelier creativo è un ambiente di registrazione e doppiaggio dove si genera cultura attraverso “l’esperienza tecnologica”, mirando all’acquisizione delle competenze comunicative e promuovendo l’inclusione sociale. L’atelier è luogo privilegiato di incontro della scuola con il territorio. La creatività renderà l’atelier vivo, ognuno potrà dare il contributo secondo le proprie intelligenze e linguaggi comunicativi per raggiungere il successo formativo e usare il pensiero critico.: registrazione di voci, suoni, musica (costruzione di oggetti che esprimono un rumore o un suono),applicazioni e giochi di apprendimento, lezioni in classe per poi riascoltarsi nell’ottica del problem solving; giochi per l’apprendimento esperienziale del team-building e la leadership; doppiaggio di brevi filmati anche in lingua inglese e francese; costruzione di lezioni interattive in rete per alunni BES, videoconferenze, telegiornale della scuola, produzione ascolto e confronto di lingue straniere.


Confronto e condivisione strutturata tra i docenti, sui risultati delle prove, e sulle azioni di miglioramento tra cui anche attività di formazione Innovare i processi di insegnamento capaci di incidere efficacemente sulla capacità di apprendimento, dell’imparare ad imparare lungo tutto l’arco della vita, favorendo lo sviluppo di una didattica inclusiva. Miglioramento dei risultati degli apprendimenti degli alunni (successo formativo, INVALSI), con un passaggio dalle conoscenze alle competenze, necessarie per tutto l’arco della vita. Aumentare la propria capacità di auto motivazione e auto orientamento. Sviluppare autonomia, responsabilità, capacità di imparare ad imparare. Estendere l’utilizzo della didattica laboratoriale e della multimedialità per trasformare conoscenze in competenze

Vedi progetto e risultati 2017/18

Vedi progetto e risultati 2018/19


Il progetto, con la sua metodologia laboratoriale, oltre ad essere un percorso di espressione corporea e verbale, rappresenta un alternativo strumento pedagogico di conoscenza degli stessi alunni. Infatti lo scopo di tutto il lavoro sarà quello di stimolare la nascita del pensiero attraverso “l’azione”, rafforzando l’espressione del sé, abbattendo i limiti della timidezza per migliorare la comunicazione e l’interazione con il mondo esterno. Infatti il teatro oltre a essere valido dal punto di vista pedagogico, tende a sviluppare una serie di competenze e di abilità necessarie per una vera formazione innovativa dell’alunno come forma interattiva di linguaggi diversi: verbale, non verbale, mimico, musicale, gestuale e si configura come prezioso strumento formativo, multidisciplinare e interdisciplinare


Lo “Sportello Accoglienza” nasce dalle esigenze dei genitori degli alunni neo arrivati del nostro Istituto, di ricevere informazioni legate ai loro bisogni quotidiani (ambito sanitario, amministrativo-legale, burocratico, scolastico ecc). Alla sua realizzazione hanno contribuito alunni e insegnanti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado con ruoli diversi. Lo sportello si trova nel plesso della scuola secondaria di primo grado G. Pascoli ed è aperto, previo appuntamento, una volta alla settimana.


Il PROGETTO prevede la partecipazione al RALLY MATEMATICO TRANSALPINO (RMT), al KANGOUROU DELLA MATEMATICA e ai CAMPIONATI INTERNAZIONALI DI GIOCHI MATEMATICI “Bocconi” e la realizzazione di: attività laboratoriali-percorsi di logica matematica, allestimento dell’aula di matematica attiva e giornata finale con premiazione.

Abstract del progetto ...

Relazione finale progetto

Gare matematica RALLY Bocconi Kangourou 2017


Per la scuola secondaria di I grado è prevista un‘attività di progettazione, coordinamento e monitoraggio orientativo finalizzato alla riduzione del disagio scolastico e del rischio di dispersione. Il progetto, patrocinato e finanziato dalla Regione Toscana si avvale della collaborazione del Centro Territoriale per l’Impiego per lo svolgimento di lezioni di orientamento in tutte le classi terze della scuola “G. Pascoli” ed è modulato sulle esigenze reali dell’utenza, rilevate tramite un questionario di screening.

Documentazione


Il progetto della Toscana sollecita il rinnovamento dell’insegnamento scientifico, in linea con le nuove Indicazioni della scuola di base. La scommessa è lo “sviluppo assistito” (strutturato, sostenuto, monitorato, verificato e valorizzato) della professionalità docente.

ARCHIVIO ELABORATI


E' questo il titolo del progetto presentato da questa Istituzione Scolastica attraverso l'inserimento nel Sistema Informativo relativo ai Fondi Strutturali Europei - Programma Operativo Nazionale "Per la scuola, competenze e ambienti per l'apprendimento" 2014-2020. Il progetto compreso nella graduatoria approvata con nota prot. 30611 del 23 dicembre 2015, è stato autorizzato con nota definitiva Prot. n. AOODGEFID/5901 del 30/03/2016. L’impegno finanziario è stato comunicato all’USR di competenza con nota prot. AOODGEFID-5715 del 23/03/2016. Centrale è l’aspetto di vivere una didattica innovativa, che favorisca la collaborazione, la ricerca, la riflessione, la costruzione e la condivisione della conoscenza. L’istituto comprensivo GROSSETO 2 con questo progetto intende allestire ambienti didattici nel quale far sentire gli allievi coinvolti in “uno spazio altro” dove si può raccontare, imparare e crescere insieme all’insegnante e ai compagni.


Mercoledi 17/02/2016, alle h.16.30 presso la Scuola Media "Pascoli", presentazione del progetto GrossetoINedita realizzato dal comune di Grosseto in collaborazione con Fondazione Grosseto Cultura che trova forma nel sito web grossetoinedita.it

La riscoperta “della Grosseto INedita” attraverso un portale web condiviso presso la Scuola Media "Pascoli"


E' questo il titolo del progetto presentato da questa Istituzione Scolastica attraverso l'inserimento nel Sistema Informativo relativo ai Fondi Strutturali Europei - Programma Operativo Nazionale "Per la scuola, competenze e ambienti per l'apprendimento" 2014-2020. Il progetto compreso nella graduatoria approvata con nota prot. 30611 del 23 dicembre 2015, è stato autorizzato con nota prot. A00DGEFID/1771 del 20/01/2016(codice identificativo progetto: 10.8.1.A1-FESRPON-TO-2015-159)ed è finalizzato alla realizzazione dell'infrastruttura di rete LAN/WLAN nei plessi Pascoli e Mazzini.


All’interno delle classi è aumentato il numero di alunni in situazioni di disagio cognitivo e affettivo – relazionale oltre alla presenza di alunni in situazione di handicap e stranieri Queste situazioni richiedono contenimento emotivo - affettivo, interventi sul gruppo mirati alla gestione delle relazioni e all’accoglienza dell’altro, interventi specifici per l’acquisizione delle abilità di base e di adeguate strategie cognitive e meta-cognitive.Si tratta dunque di mettere in atto strategie di intervento sul gruppo che consentano a ciascun alunno di sentirsi accolto, valorizzato, di sperimentare la cooperazione e la condivisione, di creare all’interno della scuola un modello di comunità aperto, che scardini taluni meccanismi sociali presenti basati su modelli di prevaricazione e\o di esclusione.


Ogni anno il progetto “Orto in Condotta” ha un tema attorno al quale ruotano le attività portate avanti dalle scuole, nei campi e in aula. Quest’anno è stato scelto quello legato al miele e alle api. Tale progetto è stato finanziato dal Comune di Grosseto che consegnerà 20 kit (contenenti tovagliette con parametri di gusto, confezione di miele di qualità e un cruciverba a tema) alle ben 20 classi coinvolte dalla scuola elementare Pascoli in piazza Rosselli e dalla scuola Media Vico in viale Uranio. L'iniziativa rappresenta uno strumento didattico per conoscere il territorio, i suoi prodotti e le sue ricette ma anche un'occasione per incontrare esperti artigiani, produttori e chef della comunità locale. Con la partecipazione attiva delle insegnanti, si parlerà dell’importanza delle api e si des gusterà il miele; il tutto con la supervisione di apicoltori esperti. Studenti, insegnanti, genitori, nonni e produttori locali sono quindi i protagonisti del progetto; in particolare gli adulti e gli anziani costituiscono la comunità dell'apprendimento per la trasmissione alle giovani generazioni dei saperi legati alla cultura del cibo e alla salvaguardia dell'ambiente. Tutti questi soggetti hanno la possibilità di fare rete e di scambiarsi idee e esperienze; anche a distanza, grazie alla piattaforma virtuale “Grow the Planet” (il social network dedicato a chi ama il cibo buono e sano, a chi ha l'orto o a chi semplicemente vuole imparare a coltivarlo).


L’attività di Lanterne Magiche offre un servizio per l’alfabetizzazione e l’educazione al linguaggio cinematografico ad insegnati e alunni di ogni ordine e grado. Viene coordinato dalla Fondazione Sistema Toscana, in accordo con FICE Toscana per la Regione Toscana. Attraverso il materiale didattico fornito alle scuole, la proiezione e la discussione guidata dei film selezionati, si propone di educare al linguaggio filmico. La metodologia utilizzata nel progetto viene adattata di volta in volta in relazione all’età dei partecipanti e alla realtà in cui vivono proponendo, attraverso i film, tematiche sempre nuove che sono il punto di partenza per riflessioni collettive e individuali.


L’educazione stradale costituisce uno strumento fondamentale per lo sviluppo del comportamento individuale di gruppo e nel tempo nello spazio, e deve mirare all’obiettivo dell’acquisizione progressiva delle conoscenze e delle abilità indispensabili perché l’individuo sia salvaguardato e tutelato per l’intero arco della vita


Promuovere un'esperienza positiva che avvicina gli alunni al mondo dello sport e rimuovere i disagi e devianze giovanili.


Il percorso è occasione per progettare, alla luce delle Indicazioni Nazionali un curricolo verticale fino al primo biennio della scuola secondaria di 2° grado, cioè per tutto il tragitto formativo della scuola dell’obbligo.

Indicazioni Nazionali

Misure di accompagnamento/Progetti di formazione e ricerca


Il mettersi in relazione con la diversità suscita spesso sentimenti di paura e di diffidenza, anche perché costringe ognuno di noi a uscire da se stesso per confrontarsi con l'altro, al termine di questo incontro non saremmo più uguali, ne usciremmo arricchiti. Accogliere l'altro significa rinunciare a una parte di se per costruire un “noi”, e in questo confronto l'individuo non ne esce perdente ma arricchito. L'incontro con l'altro permette di mettere in discussione i propri schemi e le proprie convinzioni, producendo esperienze che aiutino a superare la paura e il pregiudizio.


progetto rivolto agli alunni della scuola Primaria

Il contatto con l'insegnante madrelingua offre la possibilità di sperimentare l'inglese nella sua funzione comunicativa con persone di cultura diversa


L ’approccio tecnologico come modalità di integrazione delle diversità

  • La LIM risulta essere uno strumento che permette di integrare e motivare gli alunni con maggiori disagi nella didattica e può svolgere un ruolo di notevole supporto nell'innovazione dell'ambiente di apprendimento e delle metodologie didattiche.Inoltre il progetto ha lo scopo di:

    1) Avviare una rete territoriale per l’inclusione scolastica e sociale utilizzando le nuove tecnologie

    2) Elaborare materiali e metodologie didattiche che abbiano caratteristiche tali da permettere di diventare patrimonio comune delle scuole in rete e possano essere fruibili anche da altre realtà scolastiche

    Documentazione


  • Cambridge English Language Assessment offre un’ampia gamma di materiale e di risorse per la preparazione degli esami, sia online che cartaceo. Tutti gli esami di inglese Cambridge English sono allineati ai livelli descritti dal Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER). Gli esami Cambridge English sono riconosciuti da circa 13000 datori di lavoro, enti governativi, istituti di formazione e università nel mondo. Sono inoltre accreditati dagli uffici per l’immigrazione nel mondo.


    Copyright © 2020 - Tutti i diritti riservati.     Sito realizzato da Federico Marano. E-mail: federico.marano@gmail.com   Credits ;-)